Rock is life!!!

Oltre a scrivere e dipingere amo la musica : fortunatamente sono in una rock band, come cantante.
Era un sogno nel cassetto che si é casualmente avverato.

É questo il bello della vita ti sorprende sempre.

Con la musica posso liberare l’anima , far vedere chi sono veramente a testa alta , rendere le persone partecipi delle mie emozioni sfiorandole ma al contempo colpendole.
Sì, perché la musica può essere delicata come l’aria ma intensa come una tempesta , può avere un suono dolce come il paradiso ma profondo come l’inferno, la musica é arte!.

Ogni volta che mi addormento spero di non risvegliarmi.

Ma mi risveglio, sempre, pensando che sia tutto solo un brutto incubo , questo brutto incubo che non finisce mai.

E intanto perdo la testa : ma che importa, se ho già perso il cuore e la voglia di vivere?

Questo incubo che tanto temo é solo la mia vita.

Forse alla fine scoparirò nel silenzio della morte e lei mi bacerà , dandomi tutto l’amore di cui ho bisogno.

NUDITÀ

Oltre a scrivere mi piace anche dipingere l’arte é la mia pura passione.

Questo si chiama “Nudità”

Sono semplicemente io nella mia più completa nudità.

Non é facile capirmi e dietro questo disegno ci sono molti messaggi che mi rappresentano :

Tutti gli uomini sono peccatori , di conseguenza anch’io ma é semplicemente la nostra natura , in questo non c’é niente di male.

Questo per me é molto importante :

Sono sempre stata una persona molto sensibile che percepisce il mondo da un punto di vista particolare.

Il terzo occhio rappresenta l’occhio che ci permette di vedere oltre , quello che ci permette di andare oltre la dimensione sensibile e di vedere dove gli occhi non guardano mai.

La sigaretta rappresenta, uno dei tanti punti di appoggio in cui molti si rifugiano : in questo caso é la rappresentazione delle tante cose che possono offrirci un momento di svago.

La pace interiore.

La sto ancora ricorrendo, ci guardiamo ma non ci sfioriamo mai eppure é il mio più grande desiderio.

Questa sono io, semplicemente io, spero di avervi trasmesso la mia essenza più pura , la mia nudità.

Gli occhi…

Gli occhi parlano e parlano di te, piangono lacrime di sangue , arrossiscono , poi ti cercano, cercano i tuoi, eppure non si incontrano mai : non si sono mai incontrati, incrociati , nemmeno per sbaglio per le strade , nei treni o guardando fuori da una finestra.
No, non ci siamo mai incontrati? O forse, sì , ma non ci siamo mai trovati.

L’amore morto…

Possono i morti scrivere e dedicarti lettere?

Possono i morti amarti ancora?

Possono i morti pensarti e desiderarti?

Poiché fino ad oggi ho sempre solo saputo che un morto é morto in quanto morto, dunque nessuna azione gli é più possibile e neanche nessun sentimento…

Ma nella notte del mio compleanno, il vento forte e impetuoso mi ha portato una lettera, l’aveva rubata dalle mani di un’anima per me ormai morta, la quale mi aveva amata, l’amore più strano della mia vita, un amore folle e senza pace, ma anche pieno di passione.

Questa lettera ha scosso il mio corpo, il mio cuore e la mia testa, ora mi resta solo un vuoto pieno di domande a cui solo quella persona morta potrà rispondere .

Può un morto rispondere alle mie domande?

Può un morto stravolgere la mia vita?

Perché se questo morto ritornasse in vita, la mia nave cambierebbe rotta e si dirigerebbe verso un terrificante ma passionale triangolo delle Bermuda.

Allora mia cara anima morta, che nella notte di getto mi scrivi lettere piene d’amore e scuse dimmi…

Mi ami ancora?